Scritto il 26-Luglio-2002 : 18:53
Scaloppine di tacchino alle viole
Stuzzicadenti alla Julienne di manzo
Pommes de Terre Francese
Storico
Ricetta N° 5233
Scaloppine di tacchino alle viole
Patate

La patata potrebbe essere d'origine del Cile o del Per¨ meridionale e non della Virginia, il nome di papas è impiegato per la prima volta da Pedro Cieza dŔ Leon.
Nel 1539 in Per¨, la patata era giÓ conosciuta dagli spagnoli, essa attravers˛ la Spagna senza troppo clamore ed è appunto in Spagna nell'anno 1573 che all'ospedale de la Sangre di Siviglia comparvero degli acquisti per uso alimentare degli ammalati.
Nell'anno 1588 tramite Walter Raleigh la patata è ricevuta direttamente dall'America in Inghilterra ed è attestata come alimento destinato all'uomo.
Verso la fine dello stesso secolo, la patata compare in Germania ed è attestata ufficialmente come consumo alimentare.
BisognerÓ aspettare sino al VXIII secolo perchÚ si possa parlare che la patata è un successo definitivo e di un impatto significativo del regime alimentare.

Nel 1586 il papa Pio IV offre a Philippe de Sevry qualche campione, Charles de L'╔cluse è stato il primo precursore e propagatore della patata nei paesi Germani, in Austria e nella Confederazione Elvetica.
Durante pi¨ di un secolo la patata era considerata come una curiositÓ esotica, utilizzata soprattutto per il bestiame consumata anche dagli uomini, ma le si attribuisce di essere una sostanza perniciosa e l'uso potrebbe propagare la lebbra, era vietato il consumo della patata.
Joseph de Acosta la chiama Papas Peruanorum e nel 1629 Parkinson la chiama Battata Virginianorum confuso giustamente dalla provenienza della Virginia.
In Italia era confusa col tartufo e chiamata taratuffi ripreso dai Germani che per corruzione del nome divenne Kartoffeln, mentre in Alsazia e Belgio s'impiegava la parola Krompire o Crompire (ancora oggi in Vallone, in Alsaziano e nei dialetti Tedeschi lungo la frontiera Francese e Belga portano questo nome).

Dopo una grande carestia nel 1769-1770 che Antoine Augustin Parmentier dalle sue conoscenze presso i farmacisti Germani arriva a convincere il Re Luigi XVI spiegandogli ci˛ che si ci pu˛ aspettare dalla patata ed il Re invitava Arthur Young, l'abate Commeral, eccetera a fare un pasto consistente di piatti a base di patate.

È Parmentier, farmacista, che si deve l'analisi chimica della pianta.